Per ordini telefonici contattaci al numero 06 90 91 063

SPEDIZIONE GRATUITA IN ITALIA SOPRA I 50€

La nostra salute dipende da ciò che mangiamo

Condividi

1

Il concetto di prevenzione oggi è diventato un punto centrale quando si parla di salute. Complice l’emergenza sanitaria in corso, siamo arrivati a comprendere come la giusta alimentazione, la scelta di acquistare prodotti salutari, l’attività fisica e più in generale una vita basata su una serie di abitudini sane si rivela fondamentale per poter godere di una migliore salute.

Il benessere è qualcosa al quale un po’ tutti aspiriamo però spesso le azioni che compiamo vanno dalla parte opposta. Ci dimentichiamo che siamo ciò che mangiamo e se guardiamo in modo più ampio, tutto il susseguirsi di abitudini che abbiamo adottato nel tempo.

Come riscoprire il concetto di mangiar sano

Cosa significa mangiar sano? Non esiste una regola precisa in quanto spesso il tema alimentazione è fortemente legato al fattore culturale. Ciò che può significare per un occidentale mangiar bene e in modo salutare non rispecchia la visione di un orientale.

Quando si parla di salute e di alimentazione, riconosciamo come dieta sana quella mediterranea. Non è un punto di arrivo ma di inizio, una base dalla quale partire per strutturare un percorso di benessere molto più profondo e completo.

Si parte perciò dalla piramide alimentare, come nell’immagine presente qui sotto. Adattandola però alle esigenze personali tenendo di conto come per esempio:

  • Le quantità giornaliere che si devono assumere
  • Eventuali intolleranze o allergie
  • Esigenze particolari per motivi sportivi
  • Stagionalità

2

Il secondo passo è individuare i prodotti salutari. Noi di Elekea sosteniamo fermamente questo aspetto, per questo diciamo che la sola alimentazione equilibrata non basta ma occorre scegliere alimenti senza pesticidi, di stagione, ottenuti da coltivazioni biologiche, da allevamenti non intensivi. Serve quindi puntare sempre alla qualità di ciò che si decide di portare sulle nostre tavole.

Attenzione alle carenze alimentari

Si parla di carenza alimentare quando attraverso il regime dietetico seguito non si ottengono in parte o per completo quegli elementi essenziali per lo sviluppo e l’equilibrio fisico.

Può dipendere da una scelta alimentare oppure, seppur più raramente, dalla difficoltà da parte del corpo di assorbire determinate sostanze dagli alimenti.

Certo può essere consigliabile seguire una dieta il più variata possibile per prevenire le carenze ed eventualmente riconoscere i segnali del proprio corpo per capire quando e dove può esserci un deficit di questo tipo.

La carenza di magnesio per esempio provoca stanchezza, debolezza muscolare, crampi addominali, depressione e insonnia. Sintomi simili alla carenza di potassio, alla quale però si aggiungono palpitazioni e costipazione ad esempio.

Quando attraverso la sola alimentazione non è possibile intervenire e risolvere, gli integratori alimentari sono preziosi alleati. Come nel caso della già citata carenza di magnesio per esempio, un prodotto eccellente suggeriamo in questo caso Magnenergy, integratore di magnesio. Migliora in generale il funzionamento dell’organismo e previene la comparsa della sintomatologia collegata.

Benefici del mangiar bene

Mangiar bene permette prima di tutto di prevenire una serie di malattie anche di tipo cronico come:

  • Forme tumorali
  • Ipertensione arteriosa
  • Malattie metaboliche
  • Malattie dell’apparato circolatorio
  • Colesterolo alto
  • Diabete di tipo 2

Una sana alimentazione consente in generale un miglior stato di salute e di benessere. Non previene solo la comparsa di malattie come quelle appena viste, ma anche di una serie di malesseri come possono essere i problemi di memoria, pancia gonfia e meteorismo, sistema immunitario debole, poca energia e forza, incapacità di concentrarsi, problemi di insonnia, depressione, mal umore etc.

Mangiar bene quindi è un tassello importante nella conquista dello star bene e in salute. Permette inoltre di mantenere il peso forma. Il giusto approccio nei confronti del cibo e dell’attività sportiva aiuta a prevenire obesità e sovrappeso, ma anche il pericoloso grasso addominale.

In alcuni casi per un miglior controllo del peso il medico può suggerire di assumere integratori alimentari che consentono di velocizzare il metabolismo o ridurre la fame nervosa come per esempio Orfeo o Era.

3

Consigli pratici per mangiar bene

Abbiamo offerto un quadro generale sul perché mangiar bene è importante, adesso è arrivato il momento di passare alla pratica. Una serie di consigli che servano da guida quanto meno a partire con il piede giusto, individuare la propria personale via verso il benessere partendo dalla tavola.

  • Stop a tutto il cibo spazzatura. Scarso o privo di nutrienti, sazia solo nel momento, ricco di grassi saturi. Possiamo definirlo tranquillamente incapace di fornirci “energia vitale” e non fa altro che aumentare il rischio di incorrere in tutti i problemi visti qui sopra. Rientrano nella categoria tutti i prodotti ricchi di sale, zuccheri raffinati, grassi saturi come per esempio dolci elaborati, bibite zuccherate, patate fritte, hot dog, hamburger, wurstel etc.
  • Aumentare l’apporto di frutta e verdura. A ogni pasto principale non deve mancare l’apporto della verdura, cercando di scegliere sempre quella di stagione e quando possibile consumarla cruda, così da non perdere vitamine e minerali che possono essere distrutti insieme alla cottura. Quando non è possibile preferire una cottura salutare, come quella al vapore. Le fibre sono importantissime perché rappresentano un po’ lo spazzino del nostro corpo.
  • Optare per i prodotti biologici, magari a km zero. I pesticidi e gli antibiotici usati per esempio per l’allevamento intensivo degli animali che mangiamo si accumulano dentro di noi. Per questo optare sempre per prodotti freschi, provenienti da allevamenti non intensivi (per chi mangia carne) o da colture biologiche è fondamentale per evitare tutta la serie di problemi visti qui sopra.
  • Non rinunciare a nessun nutriente. Il nostro corpo ha bisogno di assorbire tutti quanti i nutrienti, per questo motivo la miglior dieta resta sempre quella equilibrata, proprio come la piramide alimentare della dieta mediterranea ci insegna.

Mangiar bene non deve essere visto come un obbligo, ma come un atto di amore verso noi stessi, le persone vicine e l’ambiente. Non dimentichiamoci che la nostra salute dipende, in buona parte, da ciò che mangiamo.

 

Scritto da Claudia Lemmi

Credit Photo: Canva

Entra in Elekea

Iscriviti alla newsletter per essere sempre aggiornato per primo.
Per te, uno sconto del 10%

"*" indica i campi obbligatori

Nome e cohnome*
MM slash GG slash AAAA
Per inviare questo modulo, devi accettare la nostra dichiarazione sulla privacy*