Per ordini telefonici contattaci al numero 06 90 91 063

SPEDIZIONE GRATUITA IN ITALIA SOPRA I 50€

INSERISCI IL COUPON BLACK50 PER USUFRUIRE DEL 50% DI SCONTO SU TUTTI I PRODOTTI!

Proteggersi da malanni e allergie durante il freddo

Condividi

donna allergia

Indice

 

Ottobre scorre sereno davanti ai nostri occhi e il periodo autunnale-invernale è ormai avviato: il freddo inizia a bussare alle nostre porte e con lui si presentano, come ogni anno, i malanni e i virus tipici di queste stagioni. Addio magliettine, pantaloncini e bevande fresche per ristorarsi dal caldo e benvenute sciarpe, cappellini e maglioni caldi, il periodo dei pisolini sul divano con il plaid, dopo aver bevuto una tisana calda, è arrivato.

Quali sono i malanni della stagione autunnale

Il caldo estivo che ci ha accompagnato negli ultimi mesi, anche se è ancora presente in alcune giornate particolarmente soleggiate, sta lasciando il posto a temperature più fresche in linea con il mese di ottobre. Con questo cambio di temperatura arriva il rischio di ammalarsi dei primi malanni autunnali, come mal di gola, raffreddore e febbre. Perché?

Quando la temperatura subisce degli sbalzi il nostro organismo deve adattarsi rapidamente a questi cambi repentini che vanno dal caldo, al freddo, all’umidità: quando questo adattamento non avviene in tempi brevi è molto facile essere vittime di raffreddori, influenze e in generale di malanni autunnali.

Ma quali sono questi malanni autunnali dai quali proteggersi?

  • Mal di gola: è un’irritazione dolorosa della gola che si aggrava spesso con la deglutizione, è dovuta da infezioni virali ma anche da infezioni batteriche, irritazioni causate da sostanze chimiche, smog e aria secca, allergie e reflusso gastroesofageo.
    • I suoi sintomi più comuni sono sensazione di gola secca, ruvida o gonfiore e dolore nella deglutizione durante la respirazione o nel parlare.
    • La maggior parte dei mal di gola si risolve in modo spontaneo dopo qualche giorno, ovviamente se non si parla di mal di gola gravi o accompagnati da altre patologie, altrimenti, come rimedi naturali, oltre ai convenzionali farmaci prescritti dal medico di famiglia, si consiglia di bere bevande calde come brodi e tisane ed evitare rigorosamente le bevande gassate.
  • Raffreddore: la più comune delle malattie in tutto il mondo, soprattutto a causa della sua alta contagiosità sia da parte di soggetti malati sia da portatori sani. È una patologia di origine virale generalmente causato dai Rhinovirus e provoca l’infiammazione della mucosa nasale e della faringe.
    • I suoi principali sintomi sono associati principalmente a congestione nasale, naso che cola, e starnuti ma si possono ricollegare anche a tosse, mal di testa, mal di gola e infine febbre bassa e dolori muscolari.
    • Riguardo i rimedi naturali al raffreddore ci si può davvero sbizzarrire, oltre ai classici liquidi caldi come the, tisane, latte, minestre e brodi è consigliato mangiare alimenti contenenti Vitamina C che contribuiscono molto a proteggere l’organismo dal contagio. Inoltre, poiché la contagiosità avviene facilmente anche toccando oggetti contaminati, è consigliato lavarsi le mani in modo attento e meticoloso.
  • Bronchite: è un’infiammazione della mucosa che riveste i bronchi, cioè i condotti ramificati che convogliano l’aria ai polmoni e può essere di due diverse tipologie. La bronchite acuta, che ha una lunga durata, può essere causata da un’infezione virale scatenata da un virus comune, come quello dell’influenza o del raffreddore, che avendo già colpito le prime vie aeree, trachea e laringe e si estende fino ai bronchi. La bronchite cronica invece si protrae per un tempo maggiore e solitamente è il risultato da danni causati da fumo, inquinamento o condizioni dannose simili.
    • I sintomi più rilevanti della bronchite sono la difficoltà respiratoria, tosse persistente, respiro sibilante, fiato corto, dolore durante la deglutizione, febbre e brividi di freddo e infine produzione eccessiva di muco, con catarro giallo o biancastro, con lievi perdite di sangue.
    • I rimedi naturali per curare la bronchite senza farmaci o antibiotici, utili per alleviare la tosse e la difficoltà respiratoria sono bere molta acqua, evitare rigorosamente di fumare ed esporsi al fumo passivo, riposare tanto riparandosi dal freddo, utilizzare un umidificatore per ambienti.

 

La maggior parte di questi malanni tipici dei primi freddi si curano con tanto riposo e alcuni medicinali prescritti dal medico di fiducia ma possono risolversi anche utilizzando metodi naturali, come il consumo di Vitamina C presente in molti alimenti e integratori, una sostanza perfetta anche per rinforzare le naturali difese immunitarie e velocizzare il processo di guarigione, grazie alla stimolazione della produzione di interferoni, proteine che proteggono le cellule dagli attacchi virali.

Tra tutti i malanni che possono colpirci durante l’autunno e l’inverno l’influenza è quella che, palesandosi puntualmente ogni anno, rappresenta una vera e propria epidemia annuale.
Vediamo insieme come prevenirla e adoperarsi per proteggersi da essa.

Proteggersi dall’influenza stagionale

In Italia l’influenza rappresenta un problema di sanità pubblica e ha un grande impatto dal punto di vista economico e clinico: nel primo caso perché rappresenta un costo sociale per i giorni lavorativi persi e la produttività diminuita, nel secondo caso, il più rilevante, a causa dell’alta contagiosità della malattia e della variabilità del virus, che mutando costantemente ed eludendo la risposta immunitaria dei contagiati, trova puntualmente la maggior parte della popolazione suscettibile immunologicamente.

I sintomi dell’influenza arrivano all’improvviso, solitamente per prima arriva la febbre che in alcuni casi supera anche i 39° ma possono esserci anche altri fattori debilitanti correlati come tosse secca, spossatezza, nausea e vomito, dolori muscolari, brividi e respiro affannoso. Niente di eccessivamente grave, ovvio, però l’influenza può aggravare l’asma, patologie respiratorie preesistenti e problemi all’apparato cardiovascolare.

Conviene proteggersi dall’influenza stagionale indifferentemente da età e sesso, in particolare però devono proteggersi gli anziani, che possono correre un rischio maggiore se presentano già patologie gravi che possono peggiorare, le donne in gravidanza e i bambini più piccoli.
I metodi più comuni ed efficaci per proteggersi, oltre al vaccino antiinfluenzale, riguardano buone abitudini da seguire soprattutto nel periodo in cui la malattia colpisce di più:

  • Evitare di toccarsi le aree facilmente infettabili, occhi, naso e bocca;
  • Non frequentare posti troppo affollati se il rischio di contagio ti preoccupa particolarmente;
  • Lavare regolarmente le mani con minuziosità e asciugarle correttamente;
  • Coprire naso e bocca quando si tossisce o si starnutisce utilizzando dei fazzoletti monouso, da gettare subito dopo per evitare di infettare sé stessi o l’ambiente circostante;
  • Non stare a stretto contatto con persone infette che già presentano i primi sintomi o sembrano ammalate;
  • Rimanere a casa e non esporsi al freddo se si è nelle fasi iniziali di malattie respiratorie febbrili.

 

Oltre a questi metodi per prevenire nell’immediato l’influenza quando inizia a presentarsi, è consigliato, in particolare per i soggetti più a rischio e soprattutto per i più piccoli, agire sul sistema immunitario rafforzando le proprie naturali difese.

Rendere più forti le proprie difese immunitarie

Rafforzare il proprio sistema immunitario ci permette di difenderci egregiamente non solo dall’influenza ma da tutti i malanni descritti sopra che possono colpirci in autunno e inverno, tiene alla larga infezioni e virus e previene molti disturbi che possono aggravarsi.
Cosa fare per rafforzare il sistema immunitario?

Adottare uno stile di vita sano è il primo grande passo che ci porta a stare bene e rafforzare le nostre naturali difese immunitarie e al riguardo, ovviamente, tutta la comunità medico-scientifica è d’accordo. Cosa comporta adottare uno stile di vita sano? Semplice, ecco un esaustivo elenco dei migliori consigli per avere una vita con abitudini sane:

  • Dieta equilibrata: è consigliato il consumo di cibi che garantiscono reazioni immunitarie adeguate grazie a sostanze utili a questo scopo, ad esempio:
    • Vitamina C prima tra tutte, la si trova in agrumi, verdura verde e cavolo, pomodori, peperoni, frutta come fragole, ananas e kiwi;
    • Vitamina B1 presente nei legumi, nella carne di maiale, nelle uova, nella frutta fresca e secca e nei cereali integrali;
    • Vitamina B2 che si trova principalmente nel latte e nei suoi derivati, come il formaggio, il lievito di birra, il fegato e i vegetali a foglia verde;
    • Vitamina D3 presente nel pesce azzurro (tonno, merluzzo, salmone, sgombro), nel pesce spada, nella bottarga e nel caviale. L’alimento che più è ricco di questa sostanza, chiamata anche colecalciferolo è l’olio di fegato di merluzzo, utile per combattere molti problemi di salute.
  • Sport e attività fisica: il principale beneficio dell’attività fisica sul sistema immunitario è il miglioramento della funzione dei neutrofili, i più abbondanti globuli bianchi che inglobano e digeriscono particelle estranee, microorganismi e cellule anomale presenti nel sangue. Aiuta anche a mantenere nella norma il peso corporeo, altro fattore importante per aumentare le difese immunitarie.
  • Evitare gli eccessi: nemici non solo delle difese immunitarie ma di tutto l’organismo e in generale della salute:
    • l’alcool è l’agente che nuoce nel modo più grave al sistema immunitario perché ha un effetto depressivo sulle proprie difese e provoca danni irrimediabili all’organismo;
    • il fumo, come l’alcool, presenta molti danni in tutto l’organismo, non solo sul sistema immunitario e può causare patologie gravi;
    • il cibo spazzatura invece, viene percepito come un’infezione batterica e innesca nel nostro organismo una risposta molto aggressiva delle difese immunitarie, difficile da disinnescare. Il risultato? Maggiore rischio di sviluppare malattie vascolari, come ictus e infarti, e anche diabete.
  • Fare attenzione alla pressione sanguigna: non solo provoca danni al sistema immunitario ma è anche un fattore di rischio per le malattie cardiovascolari;
  • Dormire regolarmente: almeno 7-8 ore a notte, anche per evitare stress fisico e mentale, altro fattore che contribuisce a indebolire le difese immunitarie.

 

Oltre ad adottare sane abitudini, sei hai un sistema immunitario debole e un organismo particolarmente sensibile a infezioni e malattie, puoi incrementare le naturali difese del tuo corpo aiutandoti con un integratore alimentare specifico, come ad esempio il nostro fitopreparato 100% naturale Dios, studiato appositamente per rafforzare le difese immunitarie e stimolare la sintesi degli anticorpi.

Difendiamoci da allergie e asma

L’autunno non porta solo i primi freddi e i suoi tipici malanni, a causa della pressione atmosferica e del clima che mutano in questo periodo, viene favorito il diffondersi dei pollini che causano allergie mentre in casa, con l’aumento dell’umidità e l’utilizzo del riscaldamento dei termosifoni, proliferano acari della polvere e muffe.

Il risultato di questa tempesta di allergeni? Peggiorano drasticamente le condizioni di chi soffre di allergie e asma presentando sintomi come respirazione difficoltosa, bruciore o pizzicore alla gola, tosse, starnuti e ostruzione del naso.

Come prevenire e proteggersi da allergie e asma? Sia all’esterno che all’interno, è possibile seguire dei semplici consigli per evitare di venire a contatto con gli allergeni che innescano allergia e asma:

  • Lavaggi nasali: da effettuare un paio di volte al giorno utilizzando soluzioni saline che eliminano dalle narici pollini e altri allergeni fastidiosi;
  • Evitare il fumo: in modo da non irritare ulteriormente mucose di occhi e naso;
  • Coprire bocca e naso: quando si è all’aperto, utilizzando sciarpe o fazzoletti;
  • Pulizia degli ambienti: sia in ambito domestico che lavorativo, spolverando diligentemente le superfici che più si utilizzano e prestando attenzione a divani, poltrone, tappeti, cuscini e condizionatori.
  • Umidita ottimale evitare climi troppo secchi o troppo umidi, utilizzare un climatizzatore o un umidificatore in questi casi è il metodo migliore.

 

Per combattere i sintomi allergici Elekea ti consiglia l’antistaminico naturale Auksentios, un fitopreparato molto efficace nel trattamento di tutte le forme di allergie e dei sintomi associati come asma, oculoriniti, congiuntiviti, sinusiti, riniti allergiche, dermatiti, atopie, brancospasmo e tosse.

 

Entra in Elekea

Iscriviti alla newsletter per essere sempre aggiornato per primo.
Per te, uno sconto del 10%

"*" indica i campi obbligatori

Nome e cohnome*
MM slash GG slash AAAA
Per inviare questo modulo, devi accettare la nostra dichiarazione sulla privacy*